E’ fatta: Baglioni ha cantato a Pompei

E’ fatta: Baglioni ha cantato a Pompei
Lieto fine per una delle più stucchevoli telenovelas di quest’estate musicale: Claudio Baglioni ha tenuto il suo primo concerto fra rovine e resti archeologici. Ne riferiscono “La Repubblica” (Laura Putti, ormai più biografa che giornalista), “Il Giorno”/ “La Nazione”/ “Il Resto del Carlino” (un attento Andrea Spinelli in grande spolvero lessicale), “Il Corriere della Sera” (asciutto ed essenziale il resoconto di Biagio Coscia).

Ma il meglio, sull’affaire Baglioni, lo dà ancora il “Corriere” nella deliziosa rubrica quotidiana di Gene Gnocchi (una lettura che consigliamo caldamente). Riportiamo integralmente:
“Oggi si è presentato ai nostri bagni Baglioni, con il suo costume di pelle nera. Claudio ha poi imbracciato la sua chitarra di pelle nera e, mentre la sua pelle si scuriva, ha cercato di cantare, ma noi dei bagni lo abbiamo finito a colpi di cinghia di pelle marrone”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.