Una donna denuncia P.Diddy: "È il responsabile dell'attentato dell'11 settembre"

Quando P. Diddy l'ha saputo, non avrà probabilmente creduto alle sue orecchie. Il rapper, abituato ad avere problemi con la giustizia, stavolta rischia di dover comparire davanti ai giudizi per una serie di accuse davvero "originali". Sean Combs è stato infatti denunciato da Valeria Joyce Wilson Turks, una donna di 31 anni che gli ha chiesto un risarcimento di 635 miliardi di dollari. La signora ha deciso di portarlo in tribunale insieme alla sua ex-ragazza Kim Porter e a Rodney King, il tassista afroamericano vittima di un celebre pestaggio ad opera della polizia di Los Angeles nel 1991.
Queste le accuse della signora Wilson Turks: la donna sostiene di avere un figlio 23enne chiamato Cornelius Wilson, avuto proprio con Diddy, che ora sarebbe su una sedie a rotelle proprio a causa di Mr.Combs. Ma non finisce qui: secondo lei il rapper è anche responsabile degli attentati dell'11 settembre alle Twin Towers di New York.
Nelle carte che la donna ha portato alla corte ci sono queste parole: "Diddy si è servito di Kim Porter e di Rodney King e hanno buttato giù il World Trade Center. Poi sono venuti da me e hanno fatto cadere mio figlio. Ha messo mio figlio su una sedia a rotelle".
La Turks ha chiesto l'ordine restrittivo per il rapper e, anche se difficilmente le sue accuse saranno ritenute fondate, il giudice ha indetto una seduta della corte il prossimo 31 gennaio per ascoltarla.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.