I Godsmack provocano un tumulto

Sono stati oltre 130 i fan arrestati (e più di 30 i feriti) per una gigantesca rissa scoppiata durante un concerto a Boston, che vedeva sul palco i Cypress Hill e gli Stone Temple Pilots. Erano più di 50.000 a gremire il Foxboro Stadium per il River Rave, un appuntamento annuale per un concerto di 12 ore organizzato dalla stazione radio di Boston WBCN. Tra i feriti anche due poliziotti del cordone di sicurezza che ha cercato di contenere 700 fan che tentavano di superare le barriere. Testimoni dell’evento hanno riportato che i disordini sono scoppiati quando il gruppo metal dei Godsmack è salito sul palco. Il capo della polizia Edward O'Leary ha detto che gli agenti saranno meglio preparati per lo show in programma tra un mese e che vedrà la partecipazione di Korn, Metallica e Kid Rock. "Spero anche che il pubblico sia un po’ più educato" ha aggiunto.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.