Classifiche USA, Susan Boyle batte Rihanna

Classifiche USA, Susan Boyle batte Rihanna

Una è giovane e avvenente e il suo singolo "Only girl (In the world)" lo senti dappertutto; l'altra non è più così giovane e si ritrova con un album di canzoni quasi tutte natalizie. Eppure nella classifica USA la scozzese Susan Boyle ha avuto la meglio su Rihanna. La ragazza delle Barbados, il cui "Loud" avrebbe dovuto fare il botto, ha avuto la sfortuna d'incappare in uno dei rarissimi dischi che, nelle chart a stelle e strisce, riesce a far meglio la seconda settimana della prima. Esatto, perché "The gift" del Fenomeno, dopo aver venduto 318.000 copie la scorsa tornata in cui si era agevolmente piazzato al numero uno,
in questa arriva addirittura a quota 335.000 e per Rihanna c'è poco da fare. La sfortuna per la cantante di "Umbrella" è però doppia perché "Loud" si è scontrato pure con "O holy night" della giovanissima Jackie Evancho; e la ex concorrente di "America's got talent" ha anche lei la meglio perché il suo disco, un EP con abbinato DVD, muove 239.000 unità e relega "Loud" al terzo scalino con 207.000 copie. Al 4 entra "Illuminations" del 29enne cantautore californiano Josh Groban e al 5 spunta "Born free" di Kid Rock. Apre la parte inferiore della Top 10 "Nothing like this" del trio country-pop Rascal Flatts, seguito a ruota da "Get closer" di Keith Urban. Ottavo e ultimo esordio in Top 10 della settimana è "5.0" di Nelly, che si affaccia al numero dieci. "Speak now" di Taylor Swift, che aveva debuttato al vertice con 1 milione di copie, ruzzola al nove. Questa settimana le vendite della chart degli album sono cresciute del 29% rispetto a quelle della scorsa settimana e aumentate del 2% nei confronti della stessa comparabile settimana del 2009.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
14 dic
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.