Padre Alfonso: «Qualcuno mi ha strumentalizzato»

Su "La Stampa", intervista ad Alfonso Maria Parente sulle polemiche che hanno accompagnato la sua esibizione a Sanremo.

Dice il frate-cantante: «Le avevo messe in preventivo. Solo che non mi aspettavo che si accanissero così su cose personali. Il mio passato, il luogo di nascita, la data di nascita. Qualcuno ha voluto cavalcare quest'onda per fare di me un personaggio. A me una cosa ha dato fastidio. Mi hanno tacciato di essere bugiardo. E credo proprio di non esserlo. (.) Io ho detto un milione di volte che avevo dato i miei documenti alla Rai e a chi di dovere. Certe cose sono venute fuori a mia insaputa. Un frate bugiardo fa più notizia. Un frate non può mentire. Ma a nessuno è passato per la testa che io potrei anche essere così folle da portare sulle mie spalle la leggerezza di qualcun altro. Sono stato esposto alla gogna. (.) Qualcuno mi ha strumentalizzato. E pure molto. C'erano altri due concorrenti non in regola con l'età. L'Ansa lo ha scritto. Perché non si è parlato mai di loro?». Sul travagliato rapporto con i suoi superiori, Parente è tranquillo: «C'erano stati degli screzi, prima. Loro pensavano che io andassi là con la luce del ribelle. Invece, ora hanno capito che non è così. Per quel che riguarda i miei superiori, Sanremo almeno è stata utile». Infine rivela che a colpirlo più di tutti è stata «Silvia Mezzanotte, la cantante dei Matia Bazar. L'ho conosciuta in un ristorante, eravamo su due tavoli diversi. Ha colto un mio sguardo, è venuta da me: "Padre, ti avevo appena mandato i miei angeli custodi." (.) Abbiamo parlato della sua fede». .

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.