'In questo Paese si legge più Playboy che il Vangelo'...

Sono parole di Padre Alfonso Maria Parente; ed effettivamente sono parole sensate, anche se imprudenti, nel senso che non ci aspetterebbe di sentirle pronunciare da un frate.

Del resto Padre Alfonso, in gara domani sera a Sanremo con "Che giorno sarà", fa già parte della lista - a dire il vero non troppo nutrita - dei religiosi "scomodi", dei sacerdoti "contro". Lui al Festival ci è venuto per comunicare un messaggio, per provocare, per fare riflettere: "Consapevole del fatto che l'Ariston non è il posto più tradizionale per farlo, ma anche sicuro che le regole e il linguaggio della Chiesa vadano cambiati. Se io fossi un ragazzo come mille altri, un laico, a Messa non ci andrei. Capisco chi non lo fa. Mancano veri messaggi, mancano messaggi forti. Ci raccontiamo le stesse cose da un sacco di tempo. Che senso ha?".

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.