Un fan ha tentato di uccidere Celine Dion

Un fan ha tentato di uccidere Celine Dion
Il "Daily Star" sostiene che uno squilibrato ha tentato di uccidere Celine Dion durante il concerto di fine anno a Montreal. Simon Rioux, 21 anni, armato di un congegno in grado di generare una corrente elettrica da 300.000 volt, avrebbe stordito tre componenti del servizio di sicurezza prima di essere bloccato. Secondo uno dei responsabili del Molson Centre, dove la star canadese si è esibita per l’ultima volta prima dell’annunciato temporaneo ritiro dalle scene, la tentata aggressione si è verificata durante un cambio di costume da parte della diva. Rioux ha tentato di raggiungere la Dion nei camerini, e ha causato alle guardie delle ustioni. Secondo un poliziotto, tuttavia, il folle aveva in programma una scossa ben peggiore per la star: «Poteva verificarsi una tragedia», ha detto.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale
17 lug
Scopri tutte le date

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.