Dopo l'appello di Madonna graziati i gay africani condannati a 14 anni

Dopo l'appello di Madonna graziati i gay africani condannati a 14 anni

Madonna aveva aspramente criticato la decisione di un tribunale del Malawi, che peraltro è la sua nazione del cuore, con la quale la corte aveva condannato a 14 anni di detenzione una coppia gay. I due, Steven Monjeza e Tiwonge Chimbalanga, avevano messo in scena una sorta di "matrimonio". La cantante aveva emesso un duro comunicato, dando praticamente del retrogrado al tribunale, in cui si appellava alle donne e agli uomini del Malawi favorevoli al progresso e chiedendo loro "di sfidare questa decisione in nome della dignità umana e dei pari diritti per tutti". Ora il presidente del Malawi, Bingu Wa Mutharika, ha graziato la coppia. La mossa è avvenuta nel corso della visita del segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon. Mutharika ha dichiarato ai reporter che continua a considerare le azioni commesse dai due "un reato contro la nostra cultura, la nostra religione e le nostre leggi; tuttavia, come capo di Stato, li perdono e dispongo la loro liberazione senza condizioni". Pochi giorni fa anche Elton John si era rivolto al presidente malawiano con una lettera aperta.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.