Will Smith, il primo presidente nero degli Stati Uniti?

Il quotidiano The Sun, ripreso e lanciato dall'agenzia Reuters, riporta la notizia della autocandidatura di Will Smith a primo presidente di colore degli Stati Uniti. L'attore e rapper di successo, che trascorrerà il prossimo Capodanno proprio alla Casa Bianca in compagnia di Bill Clinton, Quincy Jones e Steven Spielberg, di fronte alle domande dei giornalisti non ha esitato a sfoderare una battuta clamorosa, da leggersi forse anche con un po' di sense of humour: "ho sempre pensato che mi piacerebbe diventare il primo Presidente nero degli Stati Uniti. Ho molte cose da fare prima, per il momento, ma magari da qui ai prossimi 10 anni ci penserò seriamente. Intanto trascorrerò il Capodanno con i Clinton e per me sarà un po' come fare una prova generale, visto che dormirò nel letto che fu di Lincoln. Per il resto si tratta di una festa come tante altre, nella quale mi è stato chiesto di esibirmi. Non so ancora cosa succederà ma so per certo che farò qualche stupidata".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.