Wilson Pickett: «Non sono più depresso»

Wilson Pickett ha cominciato il tour promozionale legato all'uscita del suo nuovo album, "It's harder now", pubblicato in America dalla Bullseye; a detta delle prime recensioni, nonostante si tratti del ritorno dopo parecchi anni, il grido selvaggio di Pickett è ancora inconfondibile e la voce intatta. L'interprete di "In the midnight hour", in un'intervista, ha dichiarato che non si aspetta certo di tornare in vetta alle classifiche come negli anni '60. «L'industria musicale è molto cambiata, penso che siano tutti impazziti per il fatto di essere andati a vivere in città». Il 58enne re del rhythm'nblues invece è ancora devoto al suo credo musicale: tuttavia, per molti anni è stato assente dalla scena. «Ero molto depresso. Non stavo concludendo nulla. Buttavo via i miei soldi in progetti di dischi che non si concretizzavano mai. Così ho pensato di rilassarmi per qualche tempo. Ma invece di rilassarmi, mi sono depresso ancora di più. Non facevo che stare in casa, e ogni tanto andare a fare la spesa o all'ufficio postale. Al massimo andavo a pescare. Credo che la gente abbia pensato che fossi morto». Ma ora la antica verve è tornata. Perlomeno sul palco. «Faccio ancora 70 minuti di vero spettacolo. Ma dopo il concerto, non mi capita più di raccattare 4-5 ragazze per divertirmi tutta la notte. Se faccio ancora concerti è perché adesso torno in albergo, faccio un bagno caldo e poi vado a dormire». E dire che un tempo lo chiamavano "Wicked" Pickett, ovvero, più o meno, il perverso Pickett.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.