Strana campagna antidroga dei Kiss

Strana campagna antidroga dei Kiss
I Kiss si sono impegnati in una strana campagna antidroga sostenuta dal governo degli Stati Uniti. La campagna Partnership for a Drug-Free America fa notare che, con i 110 miliardi di dollari che la nazione spende per i danni provocati dalle droghe, si potrebbe finanziare un tour dei Kiss gratuito in tutta l'America (e se a uno non piacciono i Kiss?...). Paul Stanley, cantante di un gruppo che in passato non si è risparmiato eccessi (specie per quanto riguarda Peter Criss e Ace Frehley), ha detto: «Quando si comincia a darci sotto con le droghe si distrugge la propria creatività oltre che la propria salute. Se la droga non ti uccide, uccide la tua anima». Gene Simmons ha rincarato la dose: «Non ho alcuna comprensione per tutti coloro che non hanno rispetto di se stessi e di chi vive con loro. La vita è un gioco di squadra, e ognuno deve fare la sua parte».
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
13 lug
Scopri tutte le date

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.