Puff Daddy e il boss della Interscope: la Sony evita la rivincita

Dopo gli Mtv Awards, le case discografiche hanno dato delle feste "aziendali" a New York. Da segnalare come a quella della Sony si sono presentati Puff Daddy e la sua fidanzata, Jennifer Lopez. Questa, corrucciata per aver perso quattro statuette su quattro, sfoggiava un anello immane e una guardia del corpo soffiata a Madonna (che si sa, con i "gorilla" ha un rapporto particolare: con uno di questi ha dato alla luce Sua Santità Lourdes Maria). Per evitare che la coppia si sentisse a disagio, il servizio di sicurezza ha impedito a Steve Stoute, il dirigente della Interscope, di entrare nel locale: pare che dall’alto sia arrivato l’ordine di impedire a tutti i costi le possibilità di una rivincita del match tra lui e Puff Daddy di qualche mese fa, quello in cui Stoute venne percosso con una sedia - episodio per il quale il miliardario rapper è stato condannato a un giorno (sì, uno) di rieducazione. Come se ne avesse bisogno.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.