Stones e Dylan per 70.000 a Buenos Aires

Stones e Dylan per 70.000 a Buenos Aires
70.000 persone allo stadio River Plate di Buenos Aires hanno assistito al concerto dei Rolling Stones e Bob Dylan. Dylan ha esordito con “Maggie’s farm” - quel brano che provocò un pandemonio a Newport ’65, quando il pubblico che lo voleva “menestrello” prese assai male la sua svolta “elettrica”. Dopo tre quarti d’ora circa dedicati soprattutto ai vecchi evergreen, sulle note di “Like a rolling stone” è entrato in scena Mick Jagger. Dopo il duetto, un Dylan come sempre avaro di parole ha ringraziato la folla in delirio e ha ceduto il palco agli Stones, che hanno attaccato “Satisfaction”.
Un curioso retroscena: Dylan, che è arrivato nel fine settimana dagli USA, non aveva trovato nessuno ad attenderlo all’aeroporto, ed aveva dovuto prendere un taxi per recarsi all’albergo. Per rimediare, il sindaco di Buenos Aires ha offerto a lui e ai Rolling Stones le chiavi della città; ma pare che il signor Zimmermann se la sia legata al dito (la scortesia, non la chiave).
Dall'archivio di Rockol - La storia di “The freewheelin’ Bob Dylan” di Bob Dylan
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.