Il meglio del peggio - Mostro

Sono uscito con i miei amici questa sera
Ci conosciamo da una vita è un'amicizia vera
In cinque nella Yaris quindi giù i finestrini
6 grammi e cinque birre i discorsi sono infiniti
Dove siamo arrivati?
Dove siamo finiti?
Ci confrontiamo, lo sappiamo che noi siamo uniti
C'è... accanto a me, scherza sul fatto che
Mio fratello Edoardo è più famoso di me

Io sorrido ma resto muto
Perché ho saputo che da poco invece il suo di fratello è stato bevuto
E merda mi sento davvero dispiaciuto
A volte è imbarazzante stare meglio in base a chi è fottuto!

E poi c'è... ride tutto fatto
A lui l'hanno licenziato
Io ho appena rifirmato un contratto
E adesso picchia il sacco
Quel ring è la sua vita proprio come per me il palco
Però solo io ci campo!

Ci sta... seduto ai posti di dietro che lavora e basta lui non fa nient'altro!
E io che suono ogni fine settimana mi lamento di lavorare tanto
E ci ragiono
Mi sento in colpa sia di stare male sia di stare meglio di loro
Sono confuso
È cambiato tutto in un minuto
Me la passa, gli ultimi 2 tiri e poi la butto

E il motivo io non lo so
Perché fra tutti proprio me?
Come se io me lo meritassi
Come se fossi davvero speciale
Ho una storia da raccontare
Niente di più, niente di meno
Ma è la nostra di storia, ed è questo che basta
Io volevo solo

Si è fatto davvero tardi, torniamo a casa
Giro la macchina, quanto è buia questa strada
Ho la testa piena di pensieri
Emozioni contrastanti, dubbi e domande più grandi
Io chi sono?
Perché Dio mi ha concesso il perdono?
Perché da questa situazione ne esco fuori come il buono?
Di cosa cazzo mi dovrei lamentare?
Quindi quanto vale il mio dolore in base a loro?
Cos'è la vita è ingiusta o la sfortuna te la crei?
Se fossi al posto loro pensi che ce la farei?
Pensi che resisterei a fingere niente?
Pensi che ci riuscirei a uscire come sempre con gli amici miei?

Come stasera
Cristo che sera
Vi ammiro siete gente straordinaria
E mi è servito quello che ci siamo detti in quel parcheggio
Per capire che siamo chi siamo, noi siamo il meglio del peggio
Vi voglio bene, vi porterò sempre con me
In ogni palco, in ogni disco, in ogni aereo, in ogni hotel
Lo giuro su questa Yaris in questo momento
Che Dio mi mandi fuori strada se stessi mentendo!

Arrivo
Apro il garage, è stretto vado piano
Giro la chiave, spengo i fari, freno a mano
Domani ho un live, chiudi gli occhi per un po'
Sono grato di essere vivo, grato per ciò che ho!

E il motivo io non lo so
Perché fra tutti proprio me?
Come se io me lo meritassi
Come se fossi davvero speciale
Ho una storia da raccontare
Niente di più, niente di meno
Ma è la nostra di storia, ed è questo che basta
Io volevo solo dirvi grazie
Io volevo solo dirvi grazie
Io volevo, io dovevo solo dirvi grazie
Io volevo solo dirvi grazie



Credits
Writer(s): Giorgio Ferrario
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Video consigliato

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.