Qui per te - Giovanni Caccamo

C'è la neve sto correndo non riesco più a restare fermo
Su rotaie su cui scivolo resto scosso dall'inverno
Non mi ascolto, non ascolto, non ti parlo, non ti mento
Ma sono succube del mio inconsolabile lamento
Mi lascio vivere distante ma lo so dovrò fermarmi, ritrovarmi e poi parlarmi
Conquistare il mio equilibrio questo ghiaccio non si scioglie ma in realtà non c'è mai stato 'sto legato alle mie convinzioni senza esitazioni

Qui, qui per te

Mi trattengo all'orizzonte vedo un'ombra che si muove il suo calore mi circonda resto appeso al mio dolore
Cerco scuse appiccicate passeggiando per le strade di un eterno cambiamento che mi lega e mi tormento
Mi tormento perché piango
Mi tormento qui a vedermi
Mi tormentano le colpe di un passato ancora in piedi
Mi tormenta la tua voce che sussurra soluzioni
E sto legato alle mie convinzioni senza esitazioni

Qui, qui per te



Credits
Writer(s): Giovanni Caccamo
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Video consigliato

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.