Gerardo nuvola 'E povere - Enzo Avitabile feat. Francesco Guccini

Gerardo faceva ò fravecatore,
Viveva a Modena ma era terrone.
A sera quanno ferneva e faticà
Trasmetteva a Radio Popolare.
Anarchia sarà n'utopia e basta,
Proudhon, Bakunin e Malatesta,
ò subcomandante, ò capitale,
Marx, ò lavoro, à giustizia sociale
Ce stevano na vota è comunisti,
è sindacati cà facevano ò riest;
Mo è n'alleanza a tradimento,
Na politica cà non porta a niente.
Progett è miliardi inesistenti,
Tasse a coppa a tasse n'coppa è spalle d'à ggente,
Mistificazione e contraddizione,
L'urna pronta p'à cremazione.
Era venuto pè faticà nun era venuto p' murì
4figli, na mugliera a carico,
Na casca è zingo p'm' ne jì.
Era venuto p'accumincià,
Non ero venuto p'è fernì
A Maddaloni in vitam aeternam
Requiescat in pace amen.
Sè, mè a l cgnusiva quall che vò a gii, e a mè am pariva ònn a post, buon;
A s'ciamèva l'u m pèr, Gerardo, a cradd ch'a l fòss un murador.
Mè a i era sol al so frutarol, ma a i era amigh cun cal teroun
Perché a 'n n'era mia 'na ligèra, ma 'na perouna cun un gran còr.
Gerardo faceva ò fravecatore,
Viveva a Modena ma era terrone.
A sera quanno ferneva e faticà
Trasmetteva a Radio Popolare.
Ma senza alcuna protezione caduto sul lavoro,
Morta janca, prematura
Sott'à na nuvola è povere'.
Era venuto pè faticà nun era venuto p' murì
4figli, na mugliera a carico,
Na casca è zingo p'm' ne jì.
Era venuto p'accumincià,
Non ero venuto p'è fernì
A Maddaloni in vitam aeternam
Requiescat in pace amen.
A 'n n'è mia facil lasèr la cà per catèr che sò da lavurer
Lasèr paes, i fiòo, la muìera, lasèr dialatt, lasèr la vida
E vignir fin chè fra d'la ginta estranea seinza capir al lor ciacarer
Catèr lavour o catèrla mort? tòtta la storia l'è bele fnida.
So venuto pè faticà nun so venuto p' murì
4figli, na mugliera a carico,
Na casca è zingo p'm' ne jì.
So venuto p'accumincià,
Non so venuto p'è fernì
A Maddaloni in vitam aeternam
Requiescat in pace amen.
A 'n n'è mia facil lasèr la cà per catèr che sò da lavurer
Lasèr paes, i fiòo, la muìera, lasèr dialatt, lasèr la vida
E vignir fin chè fra d'la ginta estranea seinza capir al lor ciacarer
Catèr lavour o catèrla mort? tòtta la storia l'è bele fnida.



Credits
Writer(s): Vincenzo Avitabile
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Video consigliato

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.