Il boom - Il Pan del Diavolo

(Testo di pietro alessandro alosi)

Viava la giornata che salta il fosso
La pignata che ti spacca la testa
Corre il pilota anche quando è festa
E amo il profumo che mi lascia addosso
Mi hai amato ieri sera
E comunque non si chiama nostalgia
Di chi ama il mondo
Solo quello a casa sua
E poi arriva il boom
Tremai e il vento si poso' dal mar dal ciel
Sghignazzano di me oddio che cosa faro' io
Viva la giornata che non lascia certezza
Viva lo scherno che mi lascia addosso
Come piu' forte segno di prtesta
Abbraccio il vino che mi beve il pianto
Mi hai amato ieri sera
E comunque non si chiama nostalgia
Di chi ama il mondo
Solo quello a casa sua
E poi arriva il boom
Tremai e il vento si poso' dal mar dal ciel
Sghignazzano di me
O mare o cielo sghignazzero' con voi io



Credits
Writer(s): ALESSIO FABRA, PIETRO ALOSI
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Video consigliato

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.