'E Spingule francese - Massimo Ranieri

Nu juorno mme ne jètte da la casa,
jènno vennenno spíngule francese...
Nu juorno mme ne jètte da la casa,
jènno vennnenno spíngule francese...

Mme chiamma na figliola: "Trase, trase,
quanta spíngule daje pe' nu turnese?"
Mme chiamma na figliola: "Trase, trase,
quanta spíngule daje pe' nu turnese?

Quanta spíngule daje pe' nu turnese?"

Io, che sóngo nu poco veziuso,
sùbbeto mme 'mmuccaje dint'a 'sta casa...
"Ah, chi vò belli spingule francese!
Ah, chi vò belli spingule, ah, chi vò?!

Ah, chi vò belli spingule francese!
Ah, chi vò belli spingule ah, chi vò!?"

Dich'io: "Si tu mme daje tre o quatto vase,
te dóngo tutt"e spíngule francese...
Dich'io: "Si tu mme daje tre o quatto vase,
te dóngo tutt"e spíngule francese...

Pízzeche e vase nun fanno purtóse
e puo' ghiénchere 'e spíngule 'o paese...
Pízzeche e vase nun fanno purtóse
e puo' ghiénchere 'e spíngule 'o paese...

E puó ghiénchere 'e spíngule 'o paese...

Sentite a me ca, pure 'nParaviso,
'e vase vanno a cinche nu turnese!...
"Ah, Chi vò' belli spíngule francese!
Ah, Chi vò' belli spíngule, ah, chi vò?!

Ah, chi vò belli spíngule francese!
Ah, chi vò belli spíngule, ah, chi vò?!"

Dicette: "Bellu mio, chist'è 'o paese,
ca, si te prore 'o naso, muore acciso!"
Dicette: "Bellu mio, chist'è 'o paese,
ca, si te prore 'o naso, muore acciso!"

E i rispunnette: "Agge pacienza, scusa...
'a tengo 'a 'nnammurata e sta ô paese..."
E i rispunnette: "Agge pacienza, scusa...
'a tengo 'a 'nnammurata e sta ô paese...

'A tengo 'a 'nnammurata e sta ô paese...

E tene 'a faccia comm"e ffronne 'e rosa,
e tene 'a vocca comm'a na cerasa...
Ah, chi vò belli spîngule francese!
Ah, chi vò belli spíngule, ah, chi vò'?!

Ah, chi vò belli spíngule francese!
Ah, chi vò belli spíngule, ah, chi vò'?!"
Un giorno me ne andai da casa,
andai a vendere le spille da balia;
mi chiama una ragazza: Entra, entra!
Quante spille mi dai per un tornese?
Ed io che sono un tipo un poco vizioso,
subito mi infilai nella casa...
Ah, chi vuole belle spille da balia!
Ah, chi vuole belle spille, ah, chi vuole!...

Dico io: "Se mi dai tre quattro baci
ti do tutte le spille da balia,
pizzicotti e baci non fanno buchi
e puoi riempire di spille il paese.
Sentite me, che anche in paradiso
i baci costano a cinque al tornese".
Ah, chi vuole belle spille da balia!
Ah, chi vuole belle spille, ah, chi vuole!...

Disse:" Cuore mio, questo è il paese
che se ti prude il naso, muori ucciso!"
E io risposi:" Abbi pazienza, scusa;
la tengo la fidanzata e sta al paese...
Ed ha il viso come le foglie di rosa,
ed ha la bocca come una ciliegia!...
Ah, chi vuole belle spille da balia!
Ah, chi vuole belle spille, ah, chi vuole!...



Credits
Writer(s): DE LEVA, DI GIACOMO
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Video consigliato

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.