I pirati - Giovanni Truppi

Il fatto che noi due quando ci siamo conosciuti
avessimo o meno presente che ci saremmo innamorati
non è importante.
E' chiaro infatti a entrambi che siamo tutti governati
da parti di noi stessi che conosciamo molto poco
ma che entrano in contatto,
si sfiorano,

e chissà quando è stato che davvero ti ho incontrato,
per la prima volta che ci siamo detti.

se eravamo di spalle
o eravamo vicini,
se eravamo pirati
o eravamo bambini,
se eravamo stelle, correnti del mare.

Il fatto che noi due quando ci siamo conosciuti
avessimo o meno presente che ci saremmo persi,
non è importante.
E' chiaro infatti a entrambi che siamo tutti collegati
da parti di noi stessi che conosciamo così poco
ma che entrano in contatto,
si parlano,

e chissà quando è stato
che ci siamo separati

per la prima volta che ci siamo detti.
se ci siamo promessi di tornare vicini,
come uccelli o pirati,
animali o bambini,
come polvere o luce,
disegni sui muri
come colori di un quadro che intuisco sempre diverso,
sempre uguale a se stesso.



Credits
Writer(s): MARCO BUCCELLI, GIOVANNI TRUPPI
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Video consigliato