Il poeta che non pensa mai - Mina

Tu sei il poeta che non pensa mai
E non sa mai
Che scrivere.
Hai il passo stanco di chi è debole
E trema
Del suo vivere.
Ed io
Che avevo visto in te una specie di dio
Mi innamorai
Non so di che.
Così
Andavo in cerca delle tue virtù
Che non trovai
Malgrado spinta dalle mie illusioni.
Perché poeta non sei stato mai coi limiti che hai.
È necessario che tu vada via
Dimostra
Che sai perdere.
Ti ho amato tanto e che malinconia
Doverlo
Ancora ammettere.
Addio,
Mi ero perduta in uno spazio non mio
Mi incamminai
Credendo in te
Perché
Volevo l'uomo con qualcosa in più
L'uomo che ormai
Incontrerò nel tempo, forse mai.
Perché poeta non sei stato mai coi limiti che hai.



Credits
Writer(s): CALIFANO FRANCESCO, PES CARLO
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Video consigliato

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.