I giorni dell'arcobaleno - Nicola Di Bari

Erano i giorni dell'arcobaleno,
Finito l'inverno tornava il sereno
E tu con negli occhi la luna e le stelle
Sentivi una mano sfiorare la tua pelle
E mentre impazzivi al profumo dei fiori,
La notte si accese di mille colori
Distesa sull'erba come una che sogna,
Giacesti bambina, ti alzasti già donna
Tu adesso ti vedi grande di più
Sei diventata più forte e sicura e iniziata la avventura
Ormai sono bambine le amiche di prima
Che si ritrovano in gruppo a giocare
E sognano ancora su un raggio di luna
Vivi la vita di donna importante
Perché a sedici anni ai già avuto un amante
Ma un giorno saprai che ogni donna è matura
All'epoca giusta e con giusta misura
E in questa tua corsa incontro all'amore
Ti lasci alle spalle il tempo migliore
Erano i giorni dell'arcobaleno,
Finito l'inverno tornava il sereno



Credits
Writer(s): Piero Pintucci, Michele Scommegna, Dalmazio Masini
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Video consigliato

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.