Senza che nulla cambi - Andrea Mirò

Sarà svegliarmi alzarmi piano,
pensare in fretta congedarmi senza che nulla cambi.
Immaginavo fosse questo come un rituale primitivo,
i gesti sembrano importanti, normali.
Tutto è perfetto, tutto è qui
lasciarsi in fondo è un po' così
che non c'è tempo di spiegare per quel che vale.
Prezzi bassi tintoria tentatrice,
la storia si ripete il ciclo delle camicie.
E la notte non vedo lo sporco e sto sereno al buio bene e male non li distingui nemmeno .
Sono distratto da altro, dal gatto, dal corso alternativo del fato e alle quattro
mi rendo conto di non aver mai preso una posizione
e sento freddo, avere il corpo è una punizione.
È la stanchezza o fa un po' freddo, la colazione sempre uguale,
vestiti pronti per l'ufficio e il pane
e per un attimo ricordo un volto, potrei rischiare di tornare indietro e ripensarci ancora.
Ridisegnare forse la mappa della vita, il campionario delle scene costa fatica
e la mia testa è un campo in cui pensieri-cavalette inghiottiranno per intero le traiettorie della mente.
Anche in amore prima dello sfatto tre avvisi dopodiché sei statistica della crisi.
L'inquadratura si stringe a non finire su di me che però non ho più nulla da dire.
Quasi tutti non valiamo la pena nel dubbio ti lecco a sufficienza la schiena,
se non vuoi farlo per te fallo per me che sono un anello di congiunzione perso sul set.
Persa fuori guardando in alto a nord la mia stella polare
persi dentro si affonda come nell'acqua senza affogare.
Un solo passo, due non bastano, tre sono ancora pochi, quattro è un numero pari, cinque è l'orario in palestra, il sei aprile è un giorno come un altro...
Sarà svegliarmi alzarmi piano pensare in fretta congedarmi senza che nulla cambi.
Il mio futuro non è qui, senza che nulla cambi le cose se ne vanno, senza che nulla cambi, il mio futuro non è qui.



Credits
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Video consigliato