Lamento per la morte di Pasolini - Giovanna Marini

Persi le forze mie persi l'ingegno
La morte mi è venuta a visitare
E leva le gambe tue da questo regno
Persi le forze mie persi l'ingegno.
Le undici le volte che l'ho visto
Gli vidi in faccia la mia gioventù
O Cristo me l'hai fatto un bel disgusto
Le undici volte che l'ho visto.

Le undici e un quarto mi sento ferito
Davanti agli occhi ho le mani spezzate
La lingua mi diceva è andata è andata
Le undici e un quarto mi sento ferito.

Le undici e mezza mi sento morire
La lingua mi cercava le parole
E tutto mi diceva che non giova
Le undici e mezza mi sento morire.

Mezzanotte m'ho da confessare
Cerco perdono dalla madre mia
E questo è un dovere che ho da fare
Mezzanotte m'ho da confessare.

Ma quella notte volevo parlare
La pioggia il fango e l'auto per scappare
Solo a morire lì vicino al mare
Ma quella notte volevo parlare
Non può non può, può più parlare.



Credits
Writer(s): giovanna marini
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Video consigliato

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.