I reduci - Giorgio Gaber

E allora è venuta la voglia di rompere tutto
Le nostre famiglie, gli armadi, le chiese, i notai
I banchi di scuola, i parenti, le "centoventotto"
Trasformare in coraggio la rabbia che è dentro di noi.

E tutto che saltava in aria
E c'era un senso di vittoria
Come se tenesse conto del coraggio
La storia.

E allora è venuto il momento di organizzarsi
Di avere una linea e di unirsi intorno a un'idea
Dalle scuole ai quartieri alle fabbriche per confrontarsi
Decidere insieme la lotta in assemblea.

E tutto che sembrava pronto
Per fare la rivoluzione...
Ma era una tua immagine o soltanto
Una bella intenzione.

E allora è venuto il momento dei lunghi discorsi
Ripartire da zero e occuparsi un momento di noi
Affrontare la crisi, parlare, parlare e sfogarsi
E guardarsi di dentro per sapere chi sei.

E c'era l'orgoglio di capire
E poi la certezza di una svolta
Come se capir la crisi voglia dire
Che la crisi è risolta.

E allora ti torna la voglia di fare un'azione
Ma ti sfugge di mano e si invischia ogni gesto che fai
La sola certezza che resta è la tua confusione,
Il vantaggio di avere coscienza di quello che sei

Ma il fatto di avere la coscienza
Che sei nella merda più totale
è l'unica sostanziale differenza
Da un borghese normale.

E allora ci siamo sentiti insicuri e stravolti
Come reduci laceri e stanchi, come inutili eroi,
Con le bende perdute per strada e le fasce sui volti
Già a vent'anni siam qui a raccontare ai nipoti che noi

Noi buttavamo tutto in aria
E c'era un senso di vittoria
Come se tenesse conto del coraggio
La storia.



Credits
Writer(s): ALESSANDRO LUPORINI, GIORGIO GABERSCIK
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Video consigliato

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.