Ricordo la mia infanzia in un paese
Col sole nelle strade e per le case.
Le donne si vestivano di nero
Tra il bianco dei cortili e delle cose.
La noia, l'abbandono e l'allegria,
Per noi erano il pane quotidiano.

Ricordo il mio viaggio a primavera
Su un treno di speranze e di attese,
Ulivi che correvano lontano
Tra il bianco dei cortili e delle chiese.
E fu la prima volta su di me
Che l'emozione vinse la sua partita.

Quanto fumo,
Quanta nebbia,
Quant'è grande la città.
Ma chi sono io?
Che farò da solo?
Solo io in cerca di chi
Ancora non so.

Palazzi di cemento tutt'intorno,
Sirene che tagliavano il silenzio,
Le donne si vestivano alla moda,
Lasciandoti pensare molte cose,
Le luce de tramonto sempre uguali,
Nell'aria c'era odore di emozione.

Nel grigio delle chiese e delle case
Nasceva tra lo smog il primo amore.
Discorsi che sapevano di niente
Per non sentirsi soli tra la gente.

Quanto fumo,
Quanta nebbia,
Quant'è grande la città.
Ma chi sono io?
Che farò da solo?
Solo io in cerca di chi
Ancora non so.



Credits
Writer(s): Albano Carrisi
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Video consigliato

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.