Cent'anni di solitudine - Raige

I ragazzi in quartiere sanno bene chi sono,
non chiedono le foto o l'autografo,
per loro sono alex, raige quello dei one mic,
quello che c'è la fatta ad andare via da qui,
e anch'io mi sento,
miracolato in un certo senso,
amavo il rap ed oggi vivo di questo,
e quando ho dato le mie dimissioni,
in quei corridoi camminavo come il gladiatore, piovevano i fiori,
il capo disse che ero un pazzo e che sarei tornato,
mi sta ancora aspettando,
fuori da una multinazionale,
dalla carriera, io sono il mio ascensore sociale,
la mia bandiera,
vince chi si schiera non chi si dispera,
niente come la miseria ci sveglia e ci acceca,
e siccome il respiro e merce che non si conserva,
lascio a voi merde tutta questa merda!

Mai non ho vissuto mai pensando di adattarmi mi chiedo come fai,
le grandi storie hanno bisogno di chi le vive, non di chi le racconta e io ho paura di una vita vuota,
Mai non ho vissuto mai pensando di adattarmi mi chiedo come fai,
cent'anni di solitudine sono il prezzo per la mia svolta e sono molto meglio di una vita vuota!

Ho messo in piazza la mia vita e barattato i miei affetti,
perché non so fare finta e non potrei fare altrimenti,
ed ora darei via tutta la mia poesia per fermare tutto quanto trascinato dalla frenesia,
ma non c'è verso,
ti accorgi del valore di quello che hai perso, solo quando l'hai perso,
e io scelto questo una vita in viaggio da un club all'altro,
da un palco ad un altro palco,
più che un corridore sembro un fuggiasco, più che un trascinatore sono un ostaggio,
ho fatto tutto nel mio nome, tutto col mio nome, in modo che arrivasse a tutte le persone,
e adesso loro sanno chi sono,
e io no, e c'hanno visto anche del buono ma dio no, perché lui sa che vi venderei tutti,
nessuno escluso, fosse sicuro che servisse a salvarmi il culo!

Mai non ho vissuto mai pensando di adattarmi mi chiedo come fai,
le grandi storie hanno bisogno di chi le vive, non di chi le racconta e io ho paura di una vita vuota,
Mai non ho vissuto mai pensando di adattarmi mi chiedo come fai,
cent'anni di solitudine sono il prezzo per la mia svolta e sono molto meglio di una vita vuota!

Mai non ho vissuto mai pensando di adattarmi mi chiedo come fai,
le grandi storie hanno bisogno di chi le vive, non di chi le racconta e io ho paura di una vita vuota,
Mai non ho vissuto mai pensando di adattarmi mi chiedo come fai,
cent'anni di solitudine sono il prezzo per la mia svolta e sono molto meglio di una vita vuota!



Credits
Writer(s): ALEX ANDREA VELLA
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Video consigliato

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.