Sotto questo cielo grigio oggi esplode il sole
Sotto queste nubi tossiche ride il dolore
Terra che si spacca come creta sotto i colpi del bastone del padrone
Fa terrore come i colpi del cannone
Tempi di tumulti, tempi di rivoluzione
Tu mi fischi e poi mi multi se cerco l' evoluzione
Tutti in posizione, qui ti saldano a 90
è un imposizione, o solo un vuoto a maggioranza
Poco cambia qui si scambia ogni punto di vista
Vedo bene, vedo chiaro, no ti illudi è una svista
La lista di chi sta insieme al regista
è indegna per me, ma degna del mio analista
E dista da me come la terra dalla luna
Non ho la luna storta, comincio a stortarmi all'una
Ma dalla cruna dell'ago passerà la verità
Tranquilli, relax, una risata vi seppellirà!

Rit. X2
Oltre questo suono del dolore che c'è?
Oltre l'orizzonte del tuo amore che c'è?
Senza ma, senza se, senza perché
Guarda bene dentro te!

I know, you know no non si sa
Il suo sole sotto divampi verso un'altra realtà
Se non ti lecchi le dita godi solo a metà
Licantropi mangiati le dita e lasciane metà
E i miei versi fan paura
Neanche mille pugni in faccia fermerebbero il processo di scrittura
Io vi lascio fare senza dirvi niente
Quando sembra che mi abbiate fottuto vi licenzio tutti
Mix farà lutti mmh buoni sì
Ma per ballare la salsa tutti muti
è chiaro? e tu combatti per le tue di sorprese
Che non le trovi nelle Wackos
E se il mio flow è una Delorean il tuo è una Skoda
Per di più senza proda
Non perdona ti rimane in gola
Come la mano di dios aka Maradona.

Rit.

Sono un outsider come Easy Rider
Però sulla strada con Maria Snaida prendila sul ridere
Il peggio del mio personaggio non è vero
D' altra parte anche il meglio non va preso sul serio
Mettici una croce sopra, come Cristo e il pareggio
Manchi di rispetto a me, io nemmanco ti schiaffeggio
Anzi si, ti schiaffeggio con la telecinesi
Poi vado a pranzo al bar e scrocco la tele ai cinesi
E scrivo una strofa come questa ogni morte di papa
Riempio la carta in Vaticano qualcuno si gratta
Col flow duemila e boh, mettici una data a caso
Che tanto ferma il tempo, come il Burkina Faso
Il flow che garanzia non servono dati extra
Vi siete già dati giù dalla finestra, estradati
Ma che diavolo sto dicendo? schiaffeggiami vento
Dice mettimi un lento, se ballo mi riprendo
Mi conceda questo walzer, anzi la gonna baltzer
Una sveltina in piedi, mi pulisco nelle calze
Poi torno a casa in treno e mi metto a letto sereno
Col cuore pieno e il corpo avvolto in qualche vecchio seno.

Rit.

La vita la morti da dentro
L'afferri se lotti soltanto
Non serve fuggire mentendo
Non cambierai nulla piangendo, piangendo
Perché...



Credits
Writer(s): f. occhiofino
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Video consigliato

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.