Cazal (feat. Izi) - Lazza feat. Izi

Sono pro come il mio nuovo Macbook
Petali rosa sparsi sopra il letto della mia dayroom, ehi
Bacio le guance a chi rappa con me prima del boom
Mangio coi piedi sul tavolo
È un po' che ci vivo in 'sto bel mood, ehi
Flow che faccio come Van Damme
Di 'sti rapper una tartar
Io, tre bitches su una tantum
Soldi sfusi nel mio parka
Sai che ormai sono l'avant-guard
Leone come a Trafalgar
Sopra i tetti come parkour
Il diavolo veste Zzala
Amore, adesso pago
Mi fanno il terzo grado
Giro lo sterzo, vado
Mio fra' la fa come un razzo
Anzi fra' come un palazzo, Renzo Piano
Io sono un essere umano
Ma a volte non sono in grado di essere umano
Avevo un sogno nel cassetto
Adesso ho il tuo nell'armadio
Bitch vuole una Céline
Bevo e mi chiede se è lean, no
Ora se senti il mio disco per strada ti chiedi se è l'inno
Ti ricordi di quando ero al freddo, come un quarto di manzo
Oggi mi odi solo perché ci ho dato un taglio
Come Hattori Hanzo

Un paio di cazal per ogni occasione
Ne ho un paio che a metterli, fra', sembro di Corleone
Un altro che tu devi lavorare una stagione
Un paio sei il figlio di frate' ma alla comunione

Quando esco di casa ho un paio di cazal per ogni occasione
Ne ho un paio che a metterli, fra', sembro di Corleone
Un altro che tu devi lavorare una stagione
E un paio sei il figlio di frate' ma alla comunione

Io ti chiedo la forza
Se mi viene la forca
Mi buttarono giù, lui mi diede la colpa
Ne ho mangiato la polpa
Non è vero Gesù, questo tuono rimbomba
Questa notte ritorna
Tutto quanto più buono, mi piace quest'ombra
C'è un silenzio di tomba
Luce guidami tu oltre il muro del pianto
Penso si geli un oceano
Penso ai miei celi d'inverno
Fumare calmo che tengo sopra il mio palmo
Pure se dentro ho l'inferno
Non sono santo, vorrei restare in letargo
Vivo ingabbiato nel tempo ma vengo dall'alto
Questo cielo è blu cobalto
Forza Diego, su, coraggio
Faccio ciò che la mia mente immagina
Scrivo una pagina subito dopo
So che la mia gente è magica
So che non tradirà
So che ho uno scopo
Sto chiuso in casa con i miei cazal
Mica cago te, voglio solo un'oncia
Sono un mago, fre'
Vedi solo l'ombra
Ti preparo il tè, comunione pronta

Un paio di cazal per ogni occasione
Ne ho un paio che a metterli, fra', sembro di Corleone
Un altro che tu devi lavorare una stagione
Un paio sei il figlio di frate' ma alla comunione

Quando esco di casa ho un paio di cazal per ogni occasione
Ne ho un paio che a metterli, fra', sembro di Corleone
Un altro che tu devi lavorare una stagione
E un paio sei il figlio di frate' ma alla comunione



Credits
Writer(s): jacopo lazzarini, lorenzo paolo spinosa
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Video consigliato

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.