Rockol - sezioni principali

Testi   |   Irama   |   Giovani

Rockstar - Irama

Non ci davano un euro, ma ci davano voti
Come se i numeri fossero importanti
E volevo il più basso, ma puntavo più in alto
Lo facevo per distinguermi dagli altri
Non sai quanto ti invidiavo se cantavi
Per mio padre non c'erano scuse
E mi rinchiuse per entrare in una scuola
Come un albero ad uscire come un palo della luce

Quanto fumo in una macchina che va
Da un silenzio imbarazzante nascerà un ricordo
Quello che mi vorresti dire ti si legge in volto
Tutti coi giubbotti in pelle come i punk
Ti ricordi il tuo giubbotto?
C'ho messo sopra delle borchie
Non credo ti piacerà

Perdonami papà
Ma sono una rockstar
Noi siamo le rockstar

Mi rivedo in te, noi sempre in ritardo
Ti rivedi in me, forse dallo sguardo
Tu cresciuto in paese, io cresciuto in città
Tu domenica in chiesa mentre io prego in un pub
E forse Dio non fa per me
Forse questa vita non fa per me
Mentre qualche amico si fa per tre
Si accontenta di un lavoro che non è un granché
E io ci credo ancora

Quanti sogni in una macchina che va
Da un silenzio imbarazzante nascerà un rimorso
Quello che mi vorresti dire ti si legge in volto
Tutti coi giubbotti in pelle come i punk
Ti ricordi il tuo giubbotto?
C'erano in tasca delle borchie
Le ho tolte qualche anno fa

Perdonami papà
Ma sono una rockstar
Noi siamo le rockstar

Quale posto è il mio?
So che ci stai male e un po' ci soffro anch'io
Ma partite per un viaggio è come dirsi addio
Perché quando tornerò sarò diverso ed io
Quante volte ti ho deluso, quanti sbagli ho fatto?
Ma è da te che l'ho imparato di puntare in alto
Realizzare i propri sogni, non quelli di un altro

Perdonami papà
Ma sono una rockstar
Noi siamo le rockstar
Noi siamo le rockstar
Noi siamo le rockstar



Credits
Writer(s): GIULIO NENNA, GIUSEPPE COLONNELLI, ANDREA DEBERNARDI, FILIPPO MARIA FANTI
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Video consigliato