Cindecinquande - Folkabbestia

Ne la scimmie e se fasce padrone de la vigne
Mannaggia alla morte e o' Diaue ca se la pigghie

So acchiate inda a na chiazze nu candastorie matte che da sule cande sempe u stesse fatte
M'ha ditte delle strade angore da chestruì, delle mure ca non se potene demolì

Nu prefessore senza alunne m'ha chendate la storie dell'Italie che nesciune m'ha 'nsegnate
Le pagene strazzate dalle libbre de scole, le fuegghie angore bianche negate alla memorie

Cindecinquande le passe della danze
Cindecinquande le fogghie della chiande
Le semende bbone che jà semenà pe farte fiorite bella terre me

E m'ha venete n'gape de venirte a candà le cose che oramà chiù non puete recherdà
De tutte stu velene scettate n'mezze a mare, della salute perse o poste de lavore

Che rosse jè la divise che veste l'inganne, janche jè la bannere de ce non s'arrenne
Amiche jè la mendagne de ce fasce u brigande pe venge l'ingiustizie de nu state prepotende

Cindecinquande le mosse della tarande
Cindecinquande le radice della chiande
Le semende bbone che jà semenà pe vederte fiorite bella terre me

Cindecinquande la gaddine cande, cande sola sola la nuttate non vole passà
Cudde ca perde arremane alla nute e cudde ca venge che la cammise

"Cherreve l'anne milleuettecindesessande, na 'uerre de conguiste coloniale pertò alla meserie la gende meridionale, la deportazione strengò la resistenze de la popolazione, na legge speciale pertò all'emigrazione miliune de cristiane, la storia sa sbagliate, la ferite non sa sanate, ce chemmanne u' presende chemmanne u' passate!"

Cindecinquande la gaddine cande, cande sole sole la nuttate adda passà
Vene la scimmie e se fasce padrone de la vigne
Mannaggia alla morte e o' Diaue ca se la pigghie

Aqquanne jè l'ore de celebrà u anniversarie na borse de cartone sta apprisse a nu benarie
Na tarandelle nove se fasce canzone pe candà nu sole ca sorge a meridione

Cindecinquande le passe della danze
Cindecinquande le fogghie della chiande
Le semende bbone che jà semenà pe farte fiorite bella terre me
Cindecinquande le mosse della tarande
Cindecinquande le radice della chiande
Le semende bbone che jà semenà pe vederte fiorite bella terre me

Vene la scimmie e se fasce padrone de la vigne
Mannaggia alla morte e o' Diaue ca se la pigghie



Credits
Writer(s): Oronzo Mannarini
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Video consigliato

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.