Alì il thailandese - Dargen D'Amico

A che serve essere quasi un attore,
Se non puoi fare l'amore per il troppo dolore?
A che serve un corpo se per girare il collo
Serve il tempo che serve per girare il mondo?
A che serve un uomo se non può chiedere aiuto a un altro, solo perché è quasi sconosciuto?
A che servono due mani d'oro, se non puoi darne una a un tuo collega di lavoro?

Dimmi che vieni qui, vieni qui, che vieni qui, dimmi che vieni qui,
Vieni qui, vieni qui, che vieni qui, dimmi che vieni qui.
Dimmi che vieni qui, vieni qui, che vieni qui, dimmi che vieni qui,
Vieni qui, vieni qui, che vieni qui, dimmi che vieni qui.
Schiena rigida bye bye Ali, mi hanno detto che sei Thailandese.
Non sono mai stato un uomo di troppe pretese,
Ma oggi lo pretendo e resta qua e
Kiss my pain goodnight, la tua mano è la manna Thailandese.
Mani sante, non te ne vai se prima non mi
Fai tutti i massaggi e le prese che sai.
Alì ciao, sono J.D. è un po' che non ci si vede.
Il tuo numero me l'ha dato Sara della sede e proprio lei m'ha detto: "J.D., giuro e scommetto che per il tuo problema Ali ha il rimedio perfetto!".
Ti dico il mio problema è un dolore alla schiena che rende dal resto del corpo questa parte aliena.
Fare il pony è una guerra, lo sai, sempre in sella, alla sera ho un dolore ai lombari che mi sotterra.
A fatica ci si gira se la schiena ci tira, si rischia che per non soffrire neanche si respira.
È già da un po' che ho il tuo numero, ogni volta mi dico che ti chiamo, ma poi mi dico No.
So che hai un paio di viaggi qua nei miei paraggi, oggi, perché non vieni a farmi due massaggi?
Ti do anche qualche penny ma giurami che vieni, non vedo l'ora di contare minuti sereni.
Dimmi che vieni qui, vieni qui, che vieni qui, dimmi che vieni qui, vieni qui, vieni qui, che vieni qui, dimmi che vieni qui.
Dimmi che vieni qui, vieni qui, che vieni qui, dimmi che vieni qui, vieni qui, vieni qui, che vieni qui, dimmi che vieni qui.
Schiena rigida bye bye Alì, mi hanno detto che sei Thailandese.
Non sono mai stato un uomo di troppe pretese, ma oggi lo pretendo e resta qua and
Kiss my pain goodnight, la tua mano è la manna Thailandese.
Mani sante, non te ne vai se prima non mi fai tutti i massaggi e le prese che sai.
A che serve essere quasi un attore, se non puoi fare l'amore per il troppo dolore?
A che serve un corpo se per girare il collo serve il tempo che serve per girare il mondo?
A che serve un uomo se non può chiedere aiuto a un altro, solo perché è quasi sconosciuto?
A che servono due mani d'oro, se non puoi darne una a un tuo collega di lavoro?



Credits
Writer(s): jacopo d'amico, francesco barbaglia, andrea fratangelo
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Video consigliato

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.