Schifo - Mudimbi

Precipitiamo persi nel vuoto siamo trattati peggio di Kyoto
Niente ciliegi fiori di loto alla mercé di teste di scroto
La civiltà ormai fa pietà rimpiango l'età della pietra e del fuoco
La verità è che non c'è dignità in una società che si vende per poco

Toto scommesse tante promesse belle premesse solita fine
Lauree e diplomi meriti e encomi che sono buoni come concime
Siamo dei droni cloni di automi fatti di suoni vocaboli e rime
Fatti per metà di volontà fatti per metà di metanfetamine

Vedo le luci sento le voci spaccano i timpani come le noci
Si ripetono come un rosario scrivo su un diario pensieri atroci
Entro a San Pietro passo da dietro per capovolgere tutte le croci
Siamo feroci nati precoci morti distratti vissuti veloci

False speranze vere illusioni carichi d'ansie niente emozioni
Ipocrisia atarassia quello che sia mutilazioni
Da deviazioni misoginia omofobia strane reazioni
Pedofilia da sagrestia e ancora speriamo che Dio ci perdoni

Nessuno ti dirà con la mia serenità
Questa grande verità sull'umanità
Facciamo tutti schifo

Vivere ti frega ma nessuno te lo spiega
Si sta meglio con Mefisto e chi vuole Cristo se lo prega
Un due tre stella una sveglia che è una sberla
Ci tocca mangiare merda come ciccioni Nutella

Siamo sempre connessi detto in parole pratiche
Società sociopatiche adesso allarga le natiche
Hai attacchi di panico farmaci a prezzi modici
Oppure famolo strano mischiamo Xanax e alcolici

Si dilapidano stipendi quaggiù in città
Con grande rapidità si svende la dignità
Qui si socializza con molta facilità
Amici di narici mamma che felicità

Non mi aspetto tu sia santo ma nemmeno faccia schifo
Scopi troie fino al crampo e ti risvegli con il tifo
Anch'io che sto moralizzando non sono proprio un bel tipo
Ammazzo donne nel mio campo e a pezzi le ficco in un frigo

Mussulmani maremmani cattolici battisti
Dio Maometto i sette nani consigli per gli acquisti
Vacanze Thailandia sesso soldi minorenni
Stessi soldi con cui a tua figlia compri Lelli Kelly

Depressione pressione insoddisfazione noia
Crisi d'ansia paranoia nella vita mai una gioia
Siamo sulla stessa barca disse un povero ad un ricco
E ora puoi toglierti la giacca qua la zattera va a picco



Credits
Writer(s): filippo quaglia, stefano riva
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Video consigliato

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.