Pioggia d'aprile - Carmen Consoli

Pioggia d'aprile, sui litorali, desolate
Si adagiano le imbarcazioni dei pescatori
Pioggia d'aprile, dalle finestre donne operose
Raccolgono i panni, stesi ad asciugare

La tanto attesa, calda, stagione
Sembra quasi che voglia farsi aspettare

Nei lunghi e sconfinati inverni, dolenti e gelidi
Ho simulato un invidiabile benessere

Nei lunghi e tormentati inverni, che adesso volgono al termine
È stata estranea troppe volte quella salubre autoironia

Pioggia d'aprile, dolci fragranze s'inseguono e poi si disperdono
Lungo il pontile e tra i mandorli in fiore

La tanto attesa, calda, stagione
Sembra quasi che voglia farsi aspettare

Nei lunghi e sconfinati inverni, dolenti e gelidi
Ho simulato un invidiabile benessere

Nei lunghi e tormentati inverni, che adesso volgono al termine
È stata estranea troppe volte la consuetudine di sorridere

Nei lunghi e sconfinati inverni, dolenti e gelidi
Ho simulato un invidiabile benessere
Nei lunghi e sconfinati inverni, dolenti e gelidi
Ho simulato un invidiabile benessere



Credits
Writer(s): CARMEN CONSOLI
Lyrics powered by www.musixmatch.com

Link

Video consigliato