GIORGIO GABER

Luciano Ceri

Voto Rockol: 4.5 / 5

 

Luciano Ceri è responsabile del progetto “Discografia Nazionale della Canzone Italiana” dell’Istituto Centrale per i Beni Sonori e Audiovisivi, e cura i testi informativi e le playlist del Portale della Canzone Italiana del MIBACT. E io provo molta invidia per Luciano Ceri, che fa il lavoro che vorrei tanto fare io. Però io non possiedo nemmeno la metà delle conoscenze e delle competenze di Luciano Ceri, quindi onore al merito – e senza rancore.

Luciano Ceri è l’autore di questo gran bel libro che inaugura, insieme a “Vent’anni di Sessantotto”, la collana “I libri del Club Tenco” dell’editore Squi(libri). E questo gran bel libro è l’esempio di come dovrebbero essere scritti i libri che trattano argomenti musicali, per potermi piacere.

La struttura è bifronte: le sette interviste (lunghe, approfondite, dettagliate, esaustive) che occupano le pagine fino alla 120, sono tre a Gaber - due condotte dallo stesso Ceri e una condotta da Gianni Martini (che di Gaber è stato a lungo il chitarrista) ma editata ancora da Ceri - e quattro, sempre di Ceri, a persone che con Gaber hanno collaborato: Giorgio Casellato, Maria Monti, Gianni Martini e Gian Piero Alloisio. Sono ben condotte, ben trascritte, dense e interessanti.

L’altra parte del libro, da pagina 121 a pagina 300, ospita invece una poderosa discografia commentata. Ed è una discografia così minuziosa, così completa, così precisa e così ricca che già sarebbe bastata da sola a fare un libro.

“È che a saperli interrogare, i dischi in tutte le loro parti - etichetta, copertina, copertina interna, fascicoli allegati - raccontano un sacco di cose che vale la pena ricordare”, ha detto Ceri in un’intervista blogfoolk.com e per un amante, come me, dell’oggetto disco, queste parole sono miele. L’attitudine di Ceri non è quella dell’impallinato collezionista, ma quella del curioso ricercatore, dello storico della canzone; sicché i suoi commenti sono sempre illuminanti, spesso rivelano dettagli inediti, e sempre arricchiscono le conoscenze del lettore.

Ecco: i libro di argomento musicale dovrebbero essere tutti come questo. Ma per essere come questo dovrebbero essere scritti da gente come Luciano Ceri. E di gente come Luciano Ceri in giro ce n’è poca, pochissima. 

Esagero? Beh, leggete questo suo libro e poi ne riparliamo.

Franco Zanetti