«ROBERTO VECCHIONI, UN CANTAUTORE IN CATTEDRA - Emiliano Longo» la recensione di Rockol

Emiliano Longo - ROBERTO VECCHIONI, UN CANTAUTORE IN CATTEDRA - la recensione

Recensione del 04 set 2017 a cura di Franco Zanetti

Arcana, 284 pagine, euro 19,50

Voto 6/10

La recensione

Se c’è una cosa che non quadra, in questo libro, è un conflitto di interessi. Già, perché l’autore, Emiliano Longo, a firma del quale è già uscito in passato un ponderoso volume su Fabio Concato, è a sua volta un professore, e quindi nella scuola ci è vissuto e ci vive. Il che, a mio avviso, rende a tratti il suo lavoro un po’ troppo “specifico”, un po’ troppo... direi “scolastico”, se non sembrasse un calembour. Come quando, ad esempio, puntigliosamente riporta frasi di regolamenti, indugia su questioni legate ai ruoli dei docenti, e insomma rende il suo libro un po’ troppo “professorale”.

Molto più gustose sono le parti del volume in cui vengono riportate le testimonianze dirette di allievi (noti o meno noti) e colleghi del professor Vecchioni; anche se, forse inevitabilmente, aleggia una certa arietta di beatificazione della quale, quando Vecchioni insegnò in un liceo nella mia città, Brescia, non avevo avvertito alcuno spiffero, anzi (perché, a tal proposito, in quarta di copertina, si trattano come “maldicenze” le critiche di alcuni, in antitesi alla “stima di molti ragazzi”? Forse che chi non apprezza ed esprime riserve non merita di essere considerato in buona fede?).

Alla narrazione dell’itinerario di insegnante di Vecchioni si intreccia il dettagliato resoconto delle produzioni discografiche del cantautore; scelta inevitabile, e coerente, ma forse in questo contesto leggermente pleonastica.

Naturalmente anche la voce di Roberto Vecchioni è molto presente, nelle tante (troppe?) pagine del libro, sia raccolta direttamente dall’autore sia ripresa da pagine di giornali; e altrettanto naturalmente ci ritroviamo il Vecchioni che conosciamo, al quale di certo non fa difetto l’autostima (eufemismo).

In sintesi: chi già apprezza da convinto estimatore, o addirittura da fan, il professor Vecchioni, troverà in “Un cantautore in cattedra” soddisfazioni e conferme; per gli altri, la lettura di tutto il libro risulterà un poco faticosa. Come spesso mi capita di osservare recensendo libri, un buon editor sarebbe servito molto.

Franco Zanetti

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.