«RICCARDO TESI, UNA VITA A BOTTONI - Neri Pollastri» la recensione di Rockol

Neri Pollastri - RICCARDO TESI, UNA VITA A BOTTONI - la recensione

Recensione del 09 nov 2016 a cura di Franco Zanetti

(Squi(libri), 308 pagine, 22 euro)

Voto 8/10

La recensione

Ho incrociato le strade di Riccardo Tesi nel 1995. Allora stavo curando un progetto di riscoperta e di rivalutazione del tanto vituperato ballo liscio; un progetto che avevo proposto a Caterina Caselli, alla quale era piaciuto molto (se ne disamorò velocemente, purtroppo), e che per un anno mi vide esplorare il mondo della musica da ballo, un mondo “a parte”, lontanissimo da quello della musica pop e rock, ricchissimo di suggestioni e di spunti, e che da allora ho continuato ad amare e rispettare.

(Il risultato più divertente di quell’anno di lavoro rimane un clamoroso servizio fotografico pubblicato sul mensile “Max”, per il quale otto giovani e prosperose cantanti di altrettante orchestre da ballo posarono da modelle sexy e abbastanza discinte – lo considero uno dei risultati più sorprendenti fra quelli che ho ottenuto come ‘agitatore culturale’).
Quello stesso anno, il 1995, uscì “Un ballo liscio”: un disco in cui Tesi, già allora organettista molto affermato e considerato, sostanzialmente si faceva portavoce dello stesso atteggiamento che mi stava guidando nella mia missione impossibile. Lo considerai un segno, una coincidenza fatidica; e fu infatti da quel disco che cominciai a seguire con più attenzione l’attività del musicista pistoiese. Un’attività, la sua, iniziata nel 1978 e che negli anni lo ha portato a collaborare con i più prestigiosi musicisti della scena folk (e non solo folk) internazionale. Qualche nome? Il mandolinista nizzardo Patrick Vaillant, l’organettista britannico John Kirkpatrick, il jazzista Gianluigi Trovesi, ma anche cantanti e cantautori come Ginevra Di Marco, Piero Pelù, Ivano Fossati, Fabrizio De André, Ornella Vanoni, Gianmaria Testa, Giorgio Gaber, Cristina Donà...
Quella di Riccardo Tesi è una carriera importante, ed è giusto che le venga dedicato un libro informatissimo, molto dettagliato e ricco di notizie, leggendo il quale – cosa che non capita spesso, con i libri dedicati ai musicisti – viene davvero la voglia di ascoltare le musiche di cui si sta leggendo. Cosa resa anche più agevole dal fatto che al libro è accluso un CD di 80 minuti con sedici brani, il che giustifica ampiamente il prezzo di copertina dell’opera.

(Franco Zanetti)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2022 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.