«THE STORY OF LIFE - Enzo Gentile e Roberto Crema» la recensione di Rockol

Enzo Gentile e Roberto Crema - THE STORY OF LIFE - la recensione

Recensione del 16 ott 2020 a cura di Franco Zanetti

Voto 8/10

La recensione

E’ uscito all’approssimarsi del cinquantesimo anniversario della scomparsa del chitarrista (celebrato il 18 settembre scorso) questo “Gli ultimi giorni di Jimi Hendrix”, in cui Roberto Crema, cultore e collezionista del musicista di Seattle, ricostruisce nei dettagli più minuziosi i giorni della vita di Jimi dal 31 agosto al 18 settembre 1970, e poi quelli trascorsi fino al funerale, che si tenne l’1 ottobre.

La parte centrale del volume è occupata da questa ricerca approfondita, effettuata con il supporto di riviste dell’epoca e di molti libri pubblicati successivamente alla scomparsa di Hendrix. Inappuntabile dal punto di vista documentale, non è però fluidissima nella scrittura, che (soprattutto nelle parti derivate da fonti inglesi) tradisce una non perfetta dimestichezza con la lingua – non nel senso della comprensione, ma in quello della resa in italiano.

Enzo Gentile si occupa della prima e dell’ultima parte del libro, con una introduzione di 15 pagine e una sezione finale di 60 che comprende un ottimo compendio delle attività che si sono svolte “intorno” a Hendrix dopo la scomparsa (con particolare riguardo alla gestione dell’eredità, economica e artistica), un meno necessario inquadramento storico con i fatti della politica, della musica, del cinema e dello sport nel settembre 1970, e alcune testimonianze su Hendrix raccolte dalle voci di George Benson, Eric Burdon, Pat Metheny, Fabio Treves, Carlo Verdone e Franco Mussida.

La prefazione (“Jimi è stato ucciso da una macchina infernale che lo ha stritolato”) è firmata da Leon, fratello di Jimi Hendrix.

 

Franco Zanetti

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.