Rockol - sezioni principali

Recensioni / 07 giu 2019

Gianni Valentino - IO NON SONO LIBERATO - la recensione

Voto Rockol: 4.0/5
IO NON SONO LIBERATO
Gianni Valentino

Non ho alcuna difficoltà a riconoscere di non essermi mai appassionato alla questione LIBERATO, e cioè chi sia a nascondersi dietro quel nome d’arte. Del resto, l’espediente dell’anonimato spesso funziona (vedi il caso di Elena Ferrante, o di Bansky, o dei Daft Punk, o - per andare più indietro – dei Residents). Ma Gianni Valentino, giornalista napoletano, ci consegna con questo suo libro un’inchiesta attenta, documentata, approfondita del fenomeno; e lo fa da giornalista vero, appunto, interrogando testimoni, mettendo insieme pezzi di puzzle, orecchiando nei backstage, con una determinazione e un’ostinazione che verrebbe da definire degna di miglior causa.

Tanto che non ho alcuna difficoltà nemmeno a riconoscere che la caccia all’identità di LIBERATO documentata nel libro è riuscita ad appassionare anche me, al quale tutto sommato importava poco che si arrivasse ad una soluzione definitiva del caso. Quel che conta, qui, è il reportage dell’investigazione; che è un bel racconto, e quindi meritevole di una valutazione molto positiva.

Franco Zanetti