«RADIOHEAD FOR HAITI - Radiohead» la recensione di Rockol

Radiohead - RADIOHEAD FOR HAITI - la recensione

Recensione del 25 gen 2011

La recensione

I Radiohead sanno come mantenere alto l'"hype", l'attesa per tutto ciò che pubblicano. A volte anche troppo. E così, mentre tutti i fan si chiedono da mesi quando arriverà il loro ottavo album in studio, ormai più volte dato per quasi concluso ma mai annunciato ufficialmente, il futuro della band di Oxford rimane avvolto nel mistero. In questi mesi comunque il gruppo non è rimasto del tutto in silenzio: oltre ai vari progetti solisti dei suoi componenti, i Radiohead infatti si sono dedicati a qualche piccolo esperimento di "DVD open source", come potremmo definirli. Cerchiamo di spiegarci meglio: tutto è cominciato con "Radiohead Live in Praha", un documentario live pubblicato lo scorso agosto e realizzato dagli stessi fan con la collaborazione del gruppo.
Ora tocca invece a questo "Radiohead for Haiti", che racconta il concerto organizzato al Fonda Music Box di Los Angeles il 24 gennaio 2010 per raccogliere fondi per le popolazioni colpite dal terribile terremoto haitiano. Anche stavolta i fan dei Radiohead hanno deciso di realizzare un DVD in multicamera, riprendendo l'intera esibizione. Thom Yorke e soci hanno supportato il progetto sponsorizzandolo, fornendo l'audio in alta qualità preso dal mixer e perfino mettendo in contatto i ragazzi con l'associazione benefica Oxfam, incaricata di raccogliere il denaro in favore degli abitanti di Haiti. Il DVD è gratuito (e disponibile in streaming su YouTube ) ma si può fare una libera donazione all'associazione Oxfam a questo l'indirizzo.
Cosa si può dire di "Radiohead for Haiti"? Anzitutto che rispetto a Praga la qualità del prodotto è migliore: le immagini sono più pulite e varie, seppur chiaramente non al livello di una pubblicazione "ufficiale". E anche la band appare in una forma migliore rispetto all'altra performance, nonostante questo sia stato un concerto piuttosto improvvisato. Come ricorda Thom Yorke sul palco infatti, "E' stato un modo molto interessante di interrompere le registrazioni". In realtà però il gruppo sembra in ottima forma, rilassato e concentrato. Lo dimostrano le esecuzioni di "Kid A", una piacevole sorpresa visto che non capita così spesso di sentirla dal vivo, o la bellissima "Reckoner", sicuramente uno dei pezzi migliori dell'ultimo disco "In rainbows". E soprattutto una "You and whose army" dove Thom Yorke sfodera la solita voce impeccabile. C'è anche spazio per una canzone nuova, "Lotus flower": il pezzo, suonato chitarra e voce da Thom Yorke, sembra tuttavia ancora in fase embrionale, complice l'arrangiamento scarno. Lo stile è un po' un misto tra "I might be wrong" e "Follow me around", un inedito già proposto più volte dal vivo. A chiudere le danze ci pensa invece la struggente "Street spirit", uno dei classici radioheaddiani per eccellenza.
"Radiohead for Haiti", lo ricordiamo, è un'operazione realizzata per beneficenza. Al di là di questo lodevole intento rimangono le considerazioni già fatte per il DVD precedente: un prodotto realizzato dai fan per i fan, interessante per lo spirito con cui è nato e che ci ricorda come la rete abbia ormai cambiato il rapporto tra pubblico e musicisti. Poi se siete in astinenza da ottavo album, potrebbe essere un modo per placarvi un attimo. In attesa che Thom Yorke e soci ci facciano sapere se sono ancora vivi, discograficamente parlando.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.