«ROCK AND ROLL HALL OF FAME + MUSEUM - LIVE - Artisti Vari» la recensione di Rockol

Artisti Vari - ROCK AND ROLL HALL OF FAME + MUSEUM - LIVE - la recensione

Recensione del 22 dic 2010

La recensione

Se leggete queste parole prima di Natale, siete ancora in tempo: fate e fatevi un regalo, comprate questo box di 9 DVD. Se le leggete dopo, il consiglio è lo stesso: il contenuto di questi dischetti vale molto di più dei circa 50-60€ che dovrete sborsare, e che comunque sono poca roba, rispetto anche solo alla quantità di materiale: quasi 2000 minuti di video.
26 anni fa Jann Wenner, fondatore di Rolling Stone, ed Ahmet Ertegun, storico discografico, idearono la Rock 'N' Roll Hall Of Fame, una di quelle cose autocelebratorie che agli americani riescono benissimo. Ogni anno si svolge una serata di gala, in cui si celebra l' "Ammissione" di alcuni artisti nella Hall Of Fame: devono avere almeno 25 anni di carriera e vengono scelti tra una serie di nomination. Un artista amico pronuncia un "induction speech", e la band (o quello che ne rimane) suona; spesso e volentieri tutto finisce in una jam tra amici, o in qualche splendido duetto inedito.
Quelle serate di gala vengono riprese da sempre, e questo cofanetto raccoglie il meglio di due decenni e più di quelle serate straordinarie,del 1995 (da non confondersi con quello celebrativo del 2009, di cui vi abbiamo parlato la settimana scorsa). Si va da filmati storici di fine anni '80 - un po' datati, nella qualità - a performance più recenti. Ne vedrete delle belle, e vedrete come gli artisti anglosassoni sanno mettersi in gioco, in queste occasioni: Kid Rock che duetta con gli Aerosmith, Springsteen che canta con tutti (da Axl Rose agli U2), Eddie Vedder che canta con quel che rimane dei Doors, Prince che suona con Tom Petty una canzone di George Harrison, cose così... Ce ne sono troppe per ricordarle tutte ( la tracklist completa dei DVD si trova qua) e molte di queste performance sono su YouTube, ovviamente. Ma averle tutte in un solo cofanetto è impagabile.
Come impagabili sono spesso gli "Induction speeches", di cui si vedono dei frammenti prima delle performance; alcuni sono riportati per intero negli extra dei DVD: commovente e divertente quello di Springsteen che presenta Jackson Browne, che scherza sul successo con il gentil sesso del californiano e della sua musica ("Ai miei concerti ci sono solo uomini, e neanche particolarmente belli; a quelli di Jackson ci sono più donne che ad un concerto delle Indigo Girls"); ma è solo un esempio…
Se proprio vogliamo trovare un difetto, non è chiarissima la suddivisione tra i vari dvd delle performance: di alcune performance viene riportata magari solo una canzone, altre sono divise su più DVD. Ma è un pelo nell'uovo, che è bello grosso, economico e pieno di sorprese imprendibili per qualunque fan del classic rock.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.