«DREAM OF LIFE - Patti Smith» la recensione di Rockol

Patti Smith - DREAM OF LIFE - la recensione

Recensione del 16 mar 2009

La recensione

Oltre 10 anni di riprese: Steven Sebring ha seguito con la sua telecamera Patti Smith, e il risultato è questo "Dream of life", film presentato al Sundance Film Festival e alla Berlinale, ora pubblicato in Italia da Feltrinelli in un packaging che comprende anche un libro, "Vita di sogni. Le rivoluzioni di Patti Smith di Ruggero Marinello".
Non un film su Patti Smith, ma un film di Patti Smith, dice la presentazione: ed è vero. Innanzittutto perché "Dream of life" non è un rockumentary, ma un film vero e proprio. Stevem Sebring è un regista che ha lavorato nella moda, ma il suo stile è quello tipico del cinema indipendente americano (non a caso è stato presentato alla Smith da Michael Stipe, che in quell'ambiente è cresciuto e spesso ci lavora come produttore). Insomma, un racconto non lineare, fatto di associazioni, di suggestioni, di immagini spesso sgranate e di momenti che sembrano quasi rubati, con la voce e la presenza di Patti Smith, entrambe ipnotiche, a fare da collante
Non è un rockumentary ma un film perché Patti Smith non è una semplice protagonista, ma usa le immagini e le riprese come se fossero una sua poesia o una sua canzone, per parlare di cose e semplici e suggestive. Magari "Dream of life" non è un film di facilissima visione, ma è un modo per entrare nel mondo di una delle artiste più carismatiche e visionarie del nostro tempo.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.