«ORAL FIXATION TOUR - Shakira» la recensione di Rockol

Shakira - ORAL FIXATION TOUR - la recensione

Recensione del 05 feb 2008

La recensione

L’Oral Fixation Tour è stato un vero e proprio evento. La cantante colombiana Shakira è stata impegnata per oltre un anno in una serie impressionante di concerti (125 in totale) che ha toccato Europa, Nord America, Sud America, Asia ed Africa. La tournèe prese il via il 14 giugno 2006 in Spagna e si chiuse il 9 luglio 2007 a Istanbul (Turchia): il paese ad aver maggiormente “assaporato” le esibizioni di Shakira è stato il Messico con ben 21 date, mentre l’Italia fu toccata da una sola tappa (Milano, 27 febbraio 2007).
Un’altra città molto “gettonata” (ed alla quale la cantante è molto legata) fu Miami con ben cinque esibizioni. Qui vive una foltissima comunità latino-americana e la stessa Shakira ha scelto la città statunitense come sua residenza. Non solo. Infatti Miami è la città dove il 9 novembre del 2006 è stato registrato il concerto che oggi viene dato alle stampe nel DVD “Oral fixation tour”.
Il concerto della star sudamericana si apre con “Estoy aquì” e prosegue con “Te dejo Madrid”, la rockettara “Don’t bother”, “Antologìa”, “Hey you”, “Inevitable” e “Si te vas”. Su “La tortura” interviene l’idolatrato cantante spagnolo Alejandro Sanz, alla cui uscita seguono i brani “No”, “Whenever, wherever”, “La pared”, “Underneath your clothes”, “Pies descalzos”, “Ciega, sordomuda”e “Ojos asì”. La chiusura è affidata a “Hips don’t lie”, una delle hit di Shakira: sul palco sale anche Wyclef Jean che duetta con la cantante, così come nella versione originale della canzone.
La sezione extras include diversi contenuti speciali: un mini-documentario girato nel backstage del tour mondiale (in particolare nelle tappe di Mumbai (India), alle piramidi di Giza (Egitto) e Miami), un altro sul progetto “Pies descalzos” per la costruzione di una scuola per bambini a Barranquilla (Colombia), un videoclip (“Las de la intuicion”) e due ulteriori brani dal vivo (“Obtener un si” e “La pared”).
“Oral fixation tour” traccia un ritratto a tutto tondo di un’artista dal grande calore, mettendo in risalto il suo lato “live”, ma anche quello più personale.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.