«SUNKEN TREASURE:J.T. LIVE - Jeff Tweedy» la recensione di Rockol

Jeff Tweedy - SUNKEN TREASURE:J.T. LIVE - la recensione

Recensione del 20 mar 2007

La recensione

Quanto è importante il rapporto tra un cantante ed il suo pubblico da zero a dieci? Guardando “Sunken Treasure” si direbbe dieci. Questa è sicuramente una delle caratteristiche più coinvolgenti di questo documento sulla tournée solista (voce e chitarra) che Jeff Tweedy - leader dei Wilco - ha intrapreso nei primi mesi del 2006. Lo stesso cantante, in uno spostamento tra un concerto e l’altro definisce il suo rapporto con il live: "È come trovarsi catapultati in una comunità. A un concerto rock avviene una sorta di comunione tra le persone presenti – e in questo includo anche il performer – che non trovi da nessun’altra parte. Come dovrebbe accadere in chiesa, se la chiesa fosse quello che dovrebbe essere”. Tweedy è davvero un grande comunicatore e sul palco riesce a creare un’atmosfera “casalinga”, ricca di humour ed esilaranti sketches, oltre, ovviamente, alla sua musica.
Le telecamere seguono Jeff in cinque date tenutesi da febbraio ad agosto “In the Pacific Northwest” tra Seattle, Portland, Eugene, Arcata e San Francisco. Per ogni concerto sono state selezionate diversi spezzoni che introducono alla performance vera e propria, sequenze nelle quali Jeff gira per le strade tra fast food, motel, lavanderie ed arriva nelle location destinate all’esibizione, intrufolandosi nei camerini e lasciandosi andare ad interessanti riflessioni sul mondo della musica e sul mondo in generale, senza mai dimenticare una dose di ironia.
Musicalmente i brani eseguiti sono delle rivisitazioni acustiche di diversi episodi degli Wilco con Jeff voce e chitarra acustica accompagnato, saltuariamente, dalla batteria di Glenn Kotche (sempre dei Wilco). Si può così scoprire una nuova veste ed ammirare episodi come “Sunken treasure”, “Theologians”, “The ruling class”, “How to fight loneliness”, “Summerteeth”, “The thanks I get”, “I am trying to break your heart”, “ELT”, “Shot in the arm”, “Black eye”, “In a future age”, “Not for the season”, “(Was I) In your dreams”, “Airline to heaven”, “Heavy metal drummer”, “War on war” e “Acuff-rose”.
“Sunken treasure” è un DVD del quale si consiglia la visione non solo ai fan dei Wilco, ma anche a chi ha voglia di trascorrere un’ora e mezza in una tipica atmosfera americana, guidati da un intrattenitore dotato di incredibile carisma e auto-ironia, cullati dalle splendide note della sua musica. E alla fine magari ci si va a comprare un bel disco dei Wilco…
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.