«12000 LUNE CLASSICA & JAZZ - Lucio Dalla» la recensione di Rockol

Lucio Dalla - 12000 LUNE CLASSICA & JAZZ - la recensione

Recensione del 02 gen 2007

La recensione

Un teatro greco di pietra si innalza su un terreno giallo sabbioso con le spalle coperte da uno sfondo sul quale si staglia l’intenso blu del Mar Mediterraneo e alberi di contorno. Alcuni tecnici stanno montando le attrezzature appropriate per un concerto di musica classica. Si apre con le immagini di questa location da sogno “12000 lune classica & jazz” il nuovo doppio DVD di Lucio Dalla. Il primo disco, intitolato “Classica”, riporta le immagini dei suggestivi concerti tenuti dal cantautore bolognese al Teatro Greco di Tindari (Me) il 5 agosto 2005 (la location sopra citata) e al Teatro Romano di Verona il 15 settembre dello stesso anno.
Accompagnato dal pianoforte e dagli arrangiamenti di Beppe D’Onghia e dagli archi del Nu-Ork Quintet, Dalla rilegge in versione classica e originale diversi successi della sua carriera: “Tu non mi basti mai”, “Se io fossi un angelo”, “Anna e Marco”, “Piazza Grande”, “Cara”, “Futura”, “Henna” (prima recitata da Marco Alemanno e poi cantata da Dalla), “Canzone”, “Il coraggio di volerti bene” (testo di Dalla su musica di Vivaldi), “La sera dei miracoli”, “4 marzo 1943”, “Caruso” e “Attenti al lupo”. La nuova veste scivola perfettamente sulle canzoni, rendendole emotivamente ancora più forti di quelle originali, specialmente in episodi come “Se io fossi un angelo”, “Piazza Grande” e “Caruso”. Tra i contenuti extra sono presenti un brano di W.A. Mozart (“Divertimento n.1 in Re Maggiore) ed uno speciale girato dietro le quinte.
Il secondo DVD, sottotitolato “Jazz”, riprende invece l’esibizione alla Avo Session di Basilea (Svizzera) il 12 novembre del 2004, uno spettacolo nel quale Lucio Dalla viene accompagnato da Stefano Di Battista al sax, Julian Oliver Mazzariello al pianoforte e tastiere, Rosario Bonaccorso al contrabbasso e André Ceccarelli alla batteria. In questo concerto Dalla alterna capolavori storici della musica jazz a propri brani riletti in questa chiave: “My song” di Keith Jarrett, “Au private” di Charlie Parker, “A night in Tunisia” di Dizzy Gillespie, “Com’è profondo il mare”, il classico “Over the rainbow”, “Blue monk” di Thelonius Monk, “Piazza Grande”, “Salt peanuts” di Dizzy Gillespie, “Io qui tu lì” di Nicky Nicolai (in duetto con la stessa cantante), “Caruso”, “4 marzo 1943” e “Disperato erotico stomp”. Anche queste versioni risultano coinvolgenti e curiose, mettendo in luce un nuovo lato della musica del cantautore bolognese.
“12000 lune classica & jazz” è davvero un’ottima pubblicazione: curiosa, curata ed emozionante. Tre doti fondamentali per uno splendido DVD ed un grande artista.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.