«FREAK 'N' ROLL INTO THE FOG THE FOG - Black Crowes» la recensione di Rockol

Black Crowes - FREAK 'N' ROLL INTO THE FOG THE FOG - la recensione

Recensione del 01 mag 2006

La recensione

Alla fine del 2002 dopo quasi venti anni di carriera, sei album in studio ed uno dal vivo, i Black Crowes decidono di sciogliersi. Il licenziamento del batterista Steve Gorman e la scelta di Chris Robinson di provare la carriera solista dissolvono il fluido magico che aveva ispirato il rock dei “corvi neri” di Atlanta.
Verso la fine del 2004 però nel mondo musicale iniziano a circolare voci di una possibile reunion della band.Nei primi mesi del 2005 il gruppo decide di riunirsi per una serie di date dal vivo negli States. Teoricamente la cosa sarebbe dovuta finire lì, invece, ritrovato il giusto feeling, la formazione capitanata dai fratelli Robinson decide di organizzare una vera e propria tournèe e di pubblicare il primo DVD ufficiale dei Black Crowes.
“Freak’n’roll…into the fog” è stato registrato dal vivo durante il concerto tenuto dalla band allo storico Fillmore Auditorium di San Francisco nell’agosto del 2005. I Black Crowes sono in perfetta forma con un Chris Robinson in stato di grazia a saltare e urlare a piedi nudi su un tappeto appositamente posizionato sotto il suo microfono. Accompagnata per l’occasione da due coriste e da una sezione fiati, la band comincia lo show con "(Only) Halfway to everywhere", per poi continuare ad altissimi livelli con pezzi come "Sting me", "No speak no slave", "Soul singing", "Welcome to the good times", "Jealous again”, "Space Captain”, "My morning song", "Sunday night buttermilk waltz", "Cursed diamond", "She talks to angels", "Wiser time", "Nonfiction", "Seeing things", una splendida "Hard to handle" di Otis Redding, "Let me share the ride", "Mellow down easy" di Willie Dixon, "Remedy" ed un’impressionante versione di "The night they drove ol' Dixie down" di The Band di Robbie Robertson.
“Freak’n’roll…into the fog” è stato confezionato includendo per intero il concerto di San Francisco (della durata di 150 minuti), senza lasciare spazio ad eventuali contenuti extra. Insomma questo è un DVD che bada alla sostanza: il rock! Senza troppi fronzoli…
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.