«LIVE FROM THE HOUSE OF BLUES - Mary J. Blige» la recensione di Rockol

Mary J. Blige - LIVE FROM THE HOUSE OF BLUES - la recensione

Recensione del 08 lug 2005

La recensione

L’intimità ed il calore di un piccolo club di Los Angeles per l’infuocata e passionale voce di una grandissima soul-singer dei giorni nostri. Questo è “An intimate evening with - Live from the House of blues”, il DVD pubblicato da Mary J.Blige.
La particolarità di questo concerto è proprio l’atmosfera “casalinga” che si respira dalle immagini, il contatto diretto tra il pubblico (vicinissimo al palco) e Mary J. Blige, con la voce di quest’ultima che si esalta su successi come “Love no limit”, “You gotta believe”, il classico di Philip Bailey “Children of the ghetto”, “The love I never had”, “It’s a wrap”, “No more drama” e “Flying away”. Sicuramente di altissimo livello musicale sono le partecipazioni di due importanti personaggi della musica internazionale come Sting ed Elton John. Il primo duetta con la cantante del Bronx in “Whenever I say your name”, scritta dallo stesso Sting; il secondo suona nelle ultime due canzoni dell’esibizione californiana, vale a dire l’intro di “Bennie and the jets” e “I guess that’s why they call it blues”, entrambe composte dal celebre pianista inglese.
Il concerto si apre (e si chiude) con alcune brevi interviste effettuate fuori dal locale a gente comune, ma anche ad alcuni vip presenti allo show come Jay-Z, Jessica Simpson, Kelly Osbourne con il fratello ed altri ancora. La durata complessiva del concerto è di 65 minuti.
Nella sezione extra si può trovare lo speciale “The day with Mary”, un filmato nel quale le telecamere seguono l’artista newyorkese durante l’intera giornata del concerto: le prove, i preparativi, il trucco, l’arrivo al club ed il dopo-concerto.
“Live from the house of blues” raggiunge l’obbiettivo di creare una sensazione di familiarità fra Mary ed il suo pubblico, grazie ad un concerto non lungo ma intenso e denso di emozioni (vedi gli ospiti) ed allo speciale in cui si possono intravedere anche alcuni aspetti solitamente preclusi agli occhi delle telecamere.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.