«HAPPY PEOPLE - Peace» la recensione di Rockol

Peace - HAPPY PEOPLE - la recensione

Recensione del 17 mar 2015

La recensione


Seconda prova discografica per la band indie rock dei Peace, che due anni dopo "In love" tornano sulle scene con dieci nuove canzoni prodotte da Jim Abbiss che spaziano da sonorità britpop ad altre più funky e alternative rock; l'ideale sequel di "In love" porta per titolo "Happy people" ed è stato anticipato dalla pubblicazione dei singoli "Money" e "Lost on me". Le influenze più significative? Quelle degli Oasis, dei Blur e delle band britpop in voga negli anni '90.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.