«AT YOUR INCONVENIENCE - Professor Green» la recensione di Rockol

Professor Green - AT YOUR INCONVENIENCE - la recensione

Recensione del 13 feb 2012

Voto 6/10

La recensione

In Inghilterra il suo nome è uno dei più chiacchierati del momento. Fin dal suo album d'esordio “Alive till I'm dead” del 2010, Professor Green ha conquistato la scena hip-hop britannica, grazie anche agli ottimi rapporti con Mike Skinner (già The Streets, che lo scritturò per la sua etichetta nel 2006) e Lily Allen, per la quale ha aperto numerosi concerti e con cui ha duettato nel brano “Just be good to Green”.

Ad un anno di distanza dal suo precedente lavoro, ecco il secondo album “At your inconvenience”, un titolo così illustrato dallo stesso Stephen Paul Manderson (questo il suo vero nome): “E’ un titolo che avvisa su quale possa essere il contenuto: sta a te decidere se ascoltarlo o meno. Questo nuovo lavoro rispecchia una grande parte di me. Lo sento molto vicino.”
Il disco è molto più incentrato su tematiche personali ed intime del 'professore', come ad esempio la tragica morte del padre suicidatosi nel 2008 (“Read all about it”, con la scozzese Emeli Sandé), anche se non manca uno sguardo sulla società come in “Dolls”, canzone che critica il giornalismo fasullo e gossipparo tipico di alcuni tabloid britannici.
Nella versione italiana del disco è presente un duetto con Dolcenera in “Read all about it” che nell'edizione per il Belpaese diventa “Read all about it (tutto quello che devi sapere)”. Sempre con la cantante pugliese Professor Green salirà sul palco del Festival di Sanremo, nella serata dedicata ai duetti, per cantare con lei nel brano “My life is mine”, versione in inglese di “Vita spericolata” di Vasco Rossi.

Da segnalare inoltre la partecipazione del songwriter folk-rock Fink nel brano “Spinning out”.

TRACKLIST

03. Read all about it (tutto quello che devi sapere)
04. Spinning out
05. Remedy
07. Avalon
09. Doll
12. Nightmares
13. Forever falling
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.