«LA MATEMATICA DEI RAMI - Max Gazzè» la recensione di Rockol

Max Gazzé, di equilibrio e di armonia

Nel nuovo album "La matematica dei rami" il musicista romano è affiancato dalla Magical Mystery Band.

Recensione del 09 apr 2021 a cura di Paolo Panzeri

Voto 7,5/10

La recensione

Il suo ultimo album, "Alchemaya", Max Gazzé lo aveva pubblicato dopo avere partecipato al festival di Sanremo nel 2018 con la canzone "La leggenda di Cristalda e Pizzomunno", l'undicesimo disco in studio della carriera solista del musicista romano, "La matematica dei rami", esce ora a due mesi di distanza dalla sua ultima partecipazione alla manifestazione canora ligure con "Il farmacista".

Per la realizzazione del suo nuovo disco Max si fa supportare dalla Magical Mystery Band, gruppo formato da musicisti-amici quali Daniele Silvestri, Fabio Rondanini, Gabriele Lazzarotti, Duilio Galioto, Daniele Fiaschi e Daniele Tortora. Questo ensemble non solo ha suonato ma ha anche prodotto l'album insieme a lui, dopo averlo accompagnato sul palco del teatro Ariston nella serata dedicata alle canzoni d'autore quando venne proposta la cover di "Del mondo", canzone dei C.S.I. pubblicata nel 1994 che, nonostante sia trascorso oltre un quarto di secolo dalla sua uscita, ha mantenuto intatta nel tempo la propria forza evocativa.

Dedicato a Gianluca Vaccaro e Enrico Greppi

Va da sé che "Il farmacista" e "Del mondo" sono parte della tracklist di "La matematica dei rami".

A onore di curiosità si segnala che "Del mondo" è la prima cover inclusa da Gazzé in un suo album. Il disco è stato registrato al Terminal 2 Studio, 'casa' del tecnico del suono e produttore Gianluca Vaccaro, scomparso quattro anni fa a causa di un male incurabile, (a lui e al frontman della Bandabardò Erriquez, è dedicato l'album). "La matematica dei rami" riporta in copertina il nome di Max Gazzé ma è frutto di uno sforzo collettivo dell'intera band maturato in questo ultimo anno che si può, a buona ragione, definire 'molto particolare', per le ragioni che tutti abbiamo imparato a conoscere e subire. Le parole di "Considerando", primo brano in scaletta, vestono perfettamente il tema (“Considerando l’ottimismo/quel passaggio necessario/a compensare la realtà/Considerando un eufemismo/dare un senso di equilibrio/a questa non felicità/Semplicemente vivere/è un grado sopra il limite”) e lo ha sottolineato anche Daniele Silvestri in una intervista: “È stato un privilegio lavorare in modo collettivo, in un periodo duro la pandemia invogliava a fare musica da soli, che va benissimo, ma per noi non c’è solo quello”.

Leonardo da Vinci e Max Gazzé

Il titolo dell'album rimarca la forte matrice comunitaria della sua genesi, come dice Gazzé, “Si lega a uno studio di Leonardo da Vinci che racconta l’equilibrio e l’armonia con cui crescono i rami di un albero questo permette allo stesso di difendersi dal vento per esempio. È tutto frutto di un’alchimia collettiva, di un’unione di più rami. Ed è così che è nato il disco”. Tra i brani vi sono canzoni radiofoniche e orecchiabili come "Un'altra adolescenza" che guarda al passato proiettandosi nel futuro ("Invecchiare è solo un’altra adolescenza") e l'altrettanto gradevole "Il vero amore", sentimento difficoltoso da maneggiare che può rivelarsi "una gran fregatura" oppure essere una questione "soltanto di fortuna". Triste nel contenuto (una persona si ritrova a dialogare con il call center per vincere la solitudine) e malinconico l'ascolto di "Le casalinghe di Shangai", così come altrettanto malinconico è il pianoforte che accompagna le parole di "Attraverso". Chiude la tracklist "Figlia", un brano elettro-psichedelico molto intenso che propone un duetto, l'unico, tra Max Gazzé e Daniele Silvestri, che ha partecipato alla scrittura del testo.

Magical Mystery Band

E' stata una buona idea quella della Magical Mystery Band di ricercare la vicinanza musicale in un periodo in cui – verrebbe da dire, inevitabilmente - i molti hanno volto il loro sguardo più nel dentro che sul fuori, più al privato che al pubblico. Max e il suo gruppo hanno usato la musica oltre che per lenire l'effetto della pandemia per provare a dare vita a un progetto, quello del riportare in 'vita' il Terminal 2 Studio, e per alzare lo sguardo in avanti, quando, ci si augura il prima possibile, si tornerà a stare insieme. Magari a un concerto. E' fatto anche di questo "La matematica dei rami", oltre che di belle canzoni.

TRACKLIST

01. Considerando (03:32)
02. Il vero amore (03:37)
04. Del mondo (04:39)
06. Il farmacista (04:13)
07. L'animale guida (04:20)
08. Attraverso (03:26)
09. Autoanalisi (04:33)
10. Figlia (05:44)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.