«CANZONIERE COPERNICANO - Funambolici Vargas» la recensione di Rockol

Funambolici Vargas - CANZONIERE COPERNICANO - la recensione

Recensione del 21 mag 2000

La recensione

"Il funambolo, dopo tutto, non è che un camminatore; un passeggero di quel genere che si interessa più della strada che della meta": così si presentano i Funambolici Vargas, che la musica la intendono alla maniera degli acrobati, come un percorso non sempre agevole tra due punti distanti, uniti da un filo sottile, che sono la tradizione e l'innovazione, la canzone che esplora le parole e la musica che esplora i suoni. Camminando in bilico sopra le correnti e le tendenze, le mode e le richieste del mercato, i Funambolici si dedicano anima e corpo al piacere di sposare la propria poesia con la voce dei propri strumenti. Nel fare questo, pescano musicalmente dal meglio della tradizione italiana della canzone d'autore, da Paolo Conte a Vinicio Capossela, regalando un album che ha momenti musicali di grande valore, per ascoltatori dal palato fino. I ritmi del jazz e le melodie della canzone popolare del Mediterraneo, i sassofoni e le nacchere, si fondono nell'equilibrio di un ensemble di musicisti che danno prova di una grande maturità espressiva. Con la voce di Roberta Carrieri a fare da contrappunto femminile alle rime di Luca Basso, questo "Canzoniere" raccoglie dodici brani che sono altrettanti quadri di paesaggi emotivi e musicali. Dal romanticismo epico del "Fauno", al divertimento circense di "Lunga vita ai Funambolici Vargas", le canzoni che rispettivamente aprono e chiudono questa raccolta, i brani del "Canzoniere" sviluppano una sorta di filo narrativo dei sentimenti, prima eterei poi sempre più terreni. E i momenti migliori, quelli in cui la poesia delle parole è lontana dall' esercizio di stile e la musica segue percorsi imprevisti, si collocano nel mezzo, dalla singolare "Copernico", all'esotica "Recenti ricordi cubani", alla ironico-tragica "Il suicida principiante", la traccia forse più convincente. Perché i Funambolici convincono soprattutto quando la loro musica, dal suono sofisticato ma insieme popolare, si sposa alla poesia capace di evocare volti e storie, alla poesia, cioè, che "guarda in basso" alla dolce-amara condizione dell'essere umano. Stando sulla corda c'è il rischio di perdere il contatto con la terra, che è il luogo cui apparteniamo: in quest'opera prima dei Funambolici ci sono a tratti passaggi di una poesia troppo intenta a guardare alle rime, a cercare la citazione dotta (come in "Il cane andaluso"). Ma la misura, come insegnano gli acrobati, si impara con l'esercizio. Il "Canzoniere" è un inizio: il viaggio degli equilibristi Vargas è appena cominciato.

Tracklist
"Il fauno"
"Canzone per Euridice"
"Copernico"
"Recenti ricordi cubani"
"Romanesca (insonne per l'amata)
"Il suicida principiante"
"Impressioni di un pomeriggio normanno"
"Le memorie del ciliegio"
"La danza delle viole"
"Il cane andaluso"
"Anima"
"Lunga vita ai Funambolici Vargas"
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.